confronta online e risparmia!

confronta online e risparmia!

Prestiti per Dipendenti Comunali

ed altri Enti Locali, Convenzionati INPS ex INPDAP

I Dipendenti Comunali che necessitano di un Prestito possono fare riferimento all’INPS – ex InpDap e la loro richiesta può essere accolta grazie al Servizio di erogazione fornito dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale per far fronte ad una necessità di liquidità imprevista piuttosto che alla realizzazione di un progetto specifico.

Banche e Finanziarie possono concedere prestiti riservati a dipendenti comunali  garantendo tassi d’interesse e condizioni agevolate, grazie ad una Convenzione siglata con l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale – INPS. La possibilità di Restituire l’importo ottenuto in prestito è strutturata attraverso una Cessione del Quinto del Stipendio.

In questa guida è possibile reperire informazioni inerenti la modalità di presentazione di una richiesta di Prestito, i requisiti necessari per poter inoltrare una domanda e le condizioni economiche applicate a seconda del prodotto che si potrebbe decidere di scegliere in base alle proprie esigenze ed alle Banche o Finanziarie presenti sul Mercato.

SEZIONI

Prestiti per i dipendenti Comunali

I prestiti ex InpDap per i dipendenti pubblici sono riservati a chi è assunto presso una Struttura della Pubblica Amministrazione e/o un Ente Locale. Il contratto di lavoro necessario per poter accedere a questa tipologia di Prestiti deve essere a tempo indeterminato, determinato o di altra forma contrattuale, comprese le forme di collaborazione a progetto o part time.

Il Termine Ente locale si riferisce agli enti territoriali diversi dalla Regione: Comuni, Province e città metropolitane, le Comunità montane, comunità isolane e le unioni di comuni.

 

I dipendenti assunti tramite Concorso pubblico in Comune con il ruolo di impiegati, funzionari e dirigenti possono richiedere ed accedere alle offerte erogate dall’ INPS.

Requisiti per poter accedere

I soggetti iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Sociali e Creditizie possono richiedere le prestazioni creditizie INPS. Con almeno quattro anni di anzianità di Servizio e quattro anni di versamento contributivo alla Gestione Unitaria i dipendenti Comunali possono beneficiare di tale Prestazione.

Contestualmente alla domanda gli iscritti in attività di servizio devono essere essere assunti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato non inferiore a tre anni.  Coniugi Dipendenti Comunali in attività di Servizio iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni Creditizie e Sociali possono presentare distinte domande per lo stesso evento nell’anno di validità.

Domanda e Presentazione

E’ possibile inoltrare telematicamente la domanda di richiesta del Prestito accedendo alla propria area riservata o in alternativa avvalendosi dell’amministrazione comunale presso la quale si è in servizio.

Le domande verranno inoltrate alla sede Inps ex Inpdap competente ed esaminate per la conseguente erogazione in base all’ordine cronologico di presentazione, complete della documentazione richiesta. 

Nel caso di esito negativo il competente Ufficio Provinciale o Territoriale invierà all’iscritto richiedente una comunicazione, con una specifica della motivazione.

Prestiti Agevolati per Dipendenti Comunali

Piccolo Prestito ex InpDap

Il piccolo Prestito ex InpDap è l’ideale per necessità di piccoli importi grazie ad un prestito estinguibile con un addebito della Rata mensile direttamente sulla Busta Paga del dipendente. La durata del piano di ammortamento può variare da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 48 mesi ed il tasso fisso applicato è del 3,50% con l’aggiunta di una ritenuta dello 0,5% per le spese di amministrazione.

Se vuoi saperne di più leggi le tabelle aggiornate per i piccoli prestiti INPDAP.

E’ possibile richiedere tale tipologia di credito anche se si è assunti con un contratto a tempo determinato purché non inferiore a tre anni con l’obbligo di presentare il TFR a garanzia dell’obbligazione per l’arco della durata del contratto.

 La documentazione richiesta per ottenere un prestito personalizzato è la seguente:

  • Un documento di riconoscimento in corso di Validità
  • L’ultimo CUD
  • Le ultime due buste paga

Compila il modulo

Richiedi un preventivo gratuito senza alcun impegno, scegli quello più adatto alle tue esigenze.

Ricevi la migliore offerta

Un consulente al tuo servizio, attento alle tue necessità e pronto a darti la soluzione migliore.

condizioni agevolate

I migliori tassi per il tuo prestitio a condizioni vantaggiose.

I NOSTRi PRESTITi

CESSIONE DEL QUINTO

Con un quinto ottieni il massimo dalla tua busta paga.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

con cessione del quinto
RICHIEDI

PRESTITO CON DELEGA

Con il doppio quinto ottieni ancora più liquidità.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

con delega
RICHIEDI

ANTICIPO TFS

Anticipiamo ora il tuo trattamento di fine servizio.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

con anticipo tfs
RICHIEDI

PRESTITO PERSONALE

Una soluzione veloce per piccole necessità.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

personale
RICHIEDI

Esempio di prestito

Esempio di prestito con cessione del quinto erogato ad un dipendente statale nato il 01/09/1990 e assunto il 01/09/2015: importo erogato 35.224,22 € da rimborsare in 120 rate mensili da 350,00€ – TAN fisso 3,592 % – TAEG fisso 3,670 % – importo totale dovuto dal consumatore di 42.000,00€ spese assicurative comprese nella rata , tasso fisso rata costante, spese di istruttoria 550,00€ e bollo 16 euro assolto.

Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale valido fino al 30-06-2021. Il finanziamento contro cessione del quinto è assistito obbligatoriamente per legge, ai sensi dell’Art. 54 del DPR 180/50, da coperture assicurative a garanzia del debito residuo. Per le informazioni precontrattuali si rinvia al contenuto del modulo di “Informazioni Europee di base sul credito ai consumatori” ed alla copia del testo contrattuale disponibile presso le sedi e nei locali aperti al pubblico di Benifin Finanziamenti Agente in Attività Finanziaria, iscritta nell’Elenco tenuto dall’OAM n. A3110. I prestiti sono soggetti ad approvazione da parte dell’ente erogante, di cui Benifin è agente monomandatario.

FAQ

Da 48 a 120 mesi.

Cerchiamo di offrire sempre il tasso migliore alla nostra clientela offrendo anche la miglior copertura assicurativa , ad ogni modo per sapere i tassi occorre fare una valutazione della pratica perchè , essendo sempre su misura cambiano in funzione delle caratteristiche del richiedente e della richiesta.

Il prestito verrà erogato dopo la firma del contratto e dopo che l’amministrazione terza ceduta avrà rilasciato il benestare.

L’ultima busta paga, la certificazione unica (ex CUD) e i documenti personali sono i primi documenti per avere un preventivo e una fattibilità, sarà poi in corso di istruttoria che verranno richiesti altri documenti in base alla necessità (iban dove accreditare il prestito, certificato di residenza ecc.).

Generalmente alla firma del contratto può essere erogato un piccolo anticipo, anche se molto spesso l’erogazione è molto veloce e rende questa pratica superata.

Assolutamente si e non qualcuno ma un Consulente iscritto regolarmente presso l’Albo Agenti abilitati ad avere contatto con il pubblico , l’albo è consultabile anche online organismo-am.it.

 

Il consulente ti spiegherà tutto e troverà la soluzione più conveniente sia come tassi sia come tipologia di prodotto finanziario

Certamente! Siamo abilitati al riconoscimento online.