confronta online e risparmia!

confronta online e risparmia!

Tassi in convenzione per dipendenti statali, pubblici e pensionati.

Convenzione NoiPA - Convenzione INPS - Convenzione ex INPDAP
Tassi a partire da TAN 2,8% TAEG 2,92%

prestiti per dipendenti pubblici

Ai dipendenti pubblici viene riservata la possibilità di accedere ad una forma di prestito ad un tasso agevolato grazie alla categoria professionale di appartenenza che vede nell’ INPS, l’istituto nazionale della Previdenza Sociale, una valida garanzia a fronte di un rischio di insolvenza particolarmente contenuto.

Dal 2011 nell’INPS sono state accorpate anche le funzioni che veniva espletate dall’ INPDAP, soppresso per far fronte alla necessità sempre più persistente di un considerevole risparmio di denaro pubblico.

 

 

L’INPDAP fu istituito appositamente a suo tempo per ricoprire il ruolo di ente previdenziale per la pubblica amministrazione e così come allora, tutt’oggi i dipendenti pubblici possono avvicinarsi alla richiesta di accesso al credito a condizioni particolarmente vantaggiose grazie a specifiche convenzioni che sono in vigore fra le Banche e le finanziare in collaborazione con L’INPS.

Compila il modulo

Richiedi un preventivo gratuito senza alcun impegno, scegli quello più adatto alle tue esigenze.

Ricevi la migliore offerta

Un consulente al tuo servizio, attento alle tue necessità e pronto a darti la soluzione migliore.

condizioni agevolate

I migliori tassi per il tuo prestitio a condizioni vantaggiose.

L’INPS, tradizionalmente il punto di riferimento per tutto ciò che riguarda il tema di Pensione e Sostegno Economico, racchiude in sé una quantità di informazioni tale da rendere meno flessibile la procedura attraverso la quale un dipendente pubblico può richiedere informazioni per un prestito personale e proseguire in seguito con la raccolta delle informazioni necessarie al fine di permettere un’attenta analisi di un piano di finanziamento adeguato alle proprie esigenze. Motivo per il quale Banche e Finanziarie si avvalgono di strumenti utili ad alleggerire la procedura, da una semplice richiesta di informazioni fino alla conclusione di un contratto e l’inizio di un piano di rimborso.

 

Uno strumento diffuso quanto più ne viene apprezzato il funzionamento sono i portali presenti sul Web, attraverso i quali è possibile consultare le differenti offerte proposte da Banche e Finanziarie che garantiscono ai dipendenti pubblici un accesso semplice e veloce ad ogni genere di informazione inerente una pontenziale richiesta di prestito personale. 

 

Vedi anche: Conviene richiedere il Prestito Online o in Filiale?

 

Le tempistiche per portare a termine una ufficiale ricezione di una proposta sono relativamente brevi, rispetto alla necessità di doversi recare fisicamente presso una filiale di una Banca o una Finanziaria ed il vantaggio è di poter essere assistiti in tempo reale dagli strumenti messi a disposizione all’interno di siti internet dalla facile intuizione per la navigazione senza il dover occupare il proprio tempo libero a cercare le informazioni di cui necessitiamo.

 

 

I tassi convenienti sono a dimostrazione del flusso contributivo che i dipendenti pubblici versano costantemente nella cassa dello stato con conseguente possibilità di richiedere un accesso al credito, garantito dalla loro condizione occupazionale grazie ad una tipologia contrattuale a tempo indeterminato che ne assicura la solvenza.

 

I piccoli prestiti riservati ai dipendenti della pubblica amministrazione hanno maggiore convenienze se si considera in aggiunta la possibilità di dilatare nel tempo la restituzione della cifra richiesta. In tal modo nonostante un piano di rimborso possa essere relativo ad un somma contenuta, il dipendente pubblico potrà godere di una dilazione significativa rispetto ad un prestito personale che non gode di agevolazioni.

 

 

Nel numero massimo di otto mensilità del proprio stipendio viene determinata la somma massima ottenibile con la prima trattenuta a partire dal secondo mese dopo la conferma dell’avvenuta ricezione del prestito.

I NOSTRi PRESTITi

CESSIONE DEL QUINTO

Con un quinto ottieni il massimo dalla tua busta paga.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

con cessione del quinto
RICHIEDI

PRESTITO CON DELEGA

Con il doppio quinto ottieni ancora più liquidità.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

con delega
RICHIEDI

ANTICIPO TFS

Anticipiamo ora il tuo trattamento di fine servizio.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

con anticipo tfs
RICHIEDI

PRESTITO PERSONALE

Una soluzione veloce per piccole necessità.

RICHIEDI ORA IL TUO PRESTITO

personale
RICHIEDI

Esempio di prestito

Esempio di prestito con cessione del quinto erogato ad un dipendente statale nato il 01/09/1990 e assunto il 01/09/2015: importo erogato 35.224,22 € da rimborsare in 120 rate mensili da 350,00€ – TAN fisso 3,592 % – TAEG fisso 3,670 % – importo totale dovuto dal consumatore di 42.000,00€ spese assicurative comprese nella rata , tasso fisso rata costante, spese di istruttoria 550,00€ e bollo 16 euro assolto.

Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale valido fino al 30-06-2021. Il finanziamento contro cessione del quinto è assistito obbligatoriamente per legge, ai sensi dell’Art. 54 del DPR 180/50, da coperture assicurative a garanzia del debito residuo. Per le informazioni precontrattuali si rinvia al contenuto del modulo di “Informazioni Europee di base sul credito ai consumatori” ed alla copia del testo contrattuale disponibile presso le sedi e nei locali aperti al pubblico di Benifin Finanziamenti Agente in Attività Finanziaria, iscritta nell’Elenco tenuto dall’OAM n. A3110. I prestiti sono soggetti ad approvazione da parte dell’ente erogante, di cui Benifin è agente monomandatario.

FAQ

Da 48 a 120 mesi.

Cerchiamo di offrire sempre il tasso migliore alla nostra clientela offrendo anche la miglior copertura assicurativa , ad ogni modo per sapere i tassi occorre fare una valutazione della pratica perchè , essendo sempre su misura cambiano in funzione delle caratteristiche del richiedente e della richiesta.

Il prestito verrà erogato dopo la firma del contratto e dopo che l’amministrazione terza ceduta avrà rilasciato il benestare.

L’ultima busta paga, la certificazione unica (ex CUD) e i documenti personali sono i primi documenti per avere un preventivo e una fattibilità, sarà poi in corso di istruttoria che verranno richiesti altri documenti in base alla necessità (iban dove accreditare il prestito, certificato di residenza ecc.).

Generalmente alla firma del contratto può essere erogato un piccolo anticipo, anche se molto spesso l’erogazione è molto veloce e rende questa pratica superata.

Assolutamente si e non qualcuno ma un Consulente iscritto regolarmente presso l’Albo Agenti abilitati ad avere contatto con il pubblico , l’albo è consultabile anche online organismo-am.it.

 

Il consulente ti spiegherà tutto e troverà la soluzione più conveniente sia come tassi sia come tipologia di prodotto finanziario

Certamente! Siamo abilitati al riconoscimento online.